Psicologo a Monteverde Roma
Mai confondere amore con la dipendenza
6 Gennaio 2021
Sostegno psicologico alla menopausa – Monteverde Portuense
20 Febbraio 2021
Psicologo a Monteverde Roma
Mai confondere amore con la dipendenza
6 Gennaio 2021
Sostegno psicologico alla menopausa – Monteverde Portuense
20 Febbraio 2021
Psicologo a Monteverde Roma

Psicologo a Monteverde Roma

(disturbo post-traumatico da )

Che cos'è il trauma e come si manifesta?

Trauma è una parola che deriva dal greco, vuol dire “FERITA”.

Nella nostra vita può capitare di assistere o di vivere delle esperienze traumatizzanti, come grandi catastrofi,  alluvioni, lutti improvvisi, aborti, violenze sessuali e aggressioni  fisiche, tutto ciò  ci fa percepire che la nostra vita e quella dei nostri cari è in pericolo.

Può capitare che dopo questi eventi si possono sviluppare dei traumi con la “T” maiuscola, che talvolta durano tutta la vita; possono incidere negativamente su chi li vive, anche se non tutti reagiscono allo stesso modo, molti superano il trauma e ritornano alla loro vita di sempre.

Non è detto che nella nostra esistenza si debbano presentare solo episodi di eccessiva gravità, ma si possono subire anche traumi meno gravi con la “t” minuscola, ma altrettanto importanti per chi li vive. Sono esperienze disturbanti che vengono percepite come un pericolo non mortale, ma che possono comportare umiliazioni  durante l'infanzia, inflitte, anche, da persone vicine e molto importanti.

Chi sono le persone più a rischio di subire un disturbo post-traumatico da stress (PTDS)?

Attraverso alcune ricerche si è stabilito che le donne che hanno subito violenze sessuali, sono a maggior rischio di sviluppare questo disturbo,  perché vivono l'evento con un senso di solitudine; durante l'aggressione si sentono senza speranza, per loro non c'è via di scampo e in balia dell'aggressore e percepiscono uno stato di abbandono e nessuno le può aiutare.

Il sentimento più forte che percepiscono è “L'IMPOTENZA” e non un caso che questo episodio traumatizzante porti al PTDS.

A quando risale la prima definizione del PTDS?

Il disturbo post-traumatico fu così definito alla fine degli anni sessanta per stabilire e riconoscere il danno psicologico subito da tanti soldati americani reduci dal Vietnam. Da allora il PTDS è entrato a far parte del Manuale diagnostico e statistico (Dsm) dell'American Psychiatric Association.

Come nasce l' per la cura del PTSD?

La terapia EMDR è stata scoperta dalla Americana Francine Shapiro nel 1989, e nacque come  trattamento utile alla cura del disturbo post-traumatico da stress e di chi aveva vissuto uno o più eventi traumatici, come i reduci di guerra americani, che dopo il rientro in USA erano tormentati dagli eventi impressionanti relativi al conflitto in Vietnam. Tali ricordi non riuscivano ad essere dimenticati ed erano ricorrenti nella loro mente in forma ossessiva.

In seguito la Terapia EMDR fu estesa anche ai disturbi derivanti da altri eventi traumatici, che possono capitare nell'arco della vita.

Che risultati ha dato la terapia EMDR nella cura del disturbo?

Il metodo ha dato dei buoni risultati con Eye Moviment Desensitization and Reprocessing, che consiste  nella rievocazione dell'evento traumatico.

Tramite l'induzione di movimenti oculari si ricorda l'evento, e  il dolore si percepisce come facente parte del passato e le sensazioni negative si riducono d'intensità.

Si è visto, infatti, che il cervello di chi soffre di questo disturbo,  non riesce ad elaborare la paura in maniera adeguata, anche se l'evento non è più presente e lo percepiscono ancora minaccioso.

Lo scopo della terapia è contenere l'auto-distruttività, il senso di solitudine e riportarli alla vita senza provare paura per avvenimenti non più esistenti.

PRIVACY
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito Web.
Leggi
CHIAMA ORA